In primo piano

Grazie

By 22 Dicembre 2020No Comments

I miei auguri si sintetizzano in un’unica parola: grazie.

Quest’anno incredibile ci ha resi più e più resilienti.

Grazie, mi avete insegnato a lavorare sperando.

Insieme ci siamo trasformati in funamboli sul filo,

abbiamo fatto esperienza del limite.

GRAZIE, mi avete insegnato a stare in equilibrio!

Uniti stiamo costruendo nuovi orizzonti

Professionali riscoprendo il senso di essere

Comunità educante e la volontà di collaborare.

Grazie: avete condiviso con me il vostro Valore.

Il mio omaggio per voi si compendia nel video

Di cui l’istituto è protagonista, nel quale

Ciascuno di voi è presente anche nella

Sua non visibilità, ma in quanto parte del Tutto.

Gli open day fatti di recente ci hanno restituito

Questo riscontro da parte delle famiglie

Che ci hanno incontrato,

complimentandosi del vostro lavoro.

Grazie, perché avete sempre dato di più

E avete sperimentato che lavorare

Per il gruppo e con il gruppo

È l’unico modo per essere forti e migliori.

Chi viaggia da solo resta soltanto in

Compagnia del proprio ego, scollato dalla realtà

Mutevole di una scuola che cambia e si evolve.

Tutti noi siamo in evoluzione verso il nuovo.

 

… “Le difficoltà non si superano in velocità

Ma in resilienza” …

Cito una frase di Simone Tempia e ve la dedico.

Grazie: mi avete insegnato ad essere resiliente

Nella mia esperienza personale e professionale.

Vi auguro il meglio, il nuovo, l’inaspettato,

serenità e salute.

Grazie di essere e di esserci.

Manuela