Concorso nazionale sulla Shoah

Da anni il nostro Istituto partecipa al Concorso nazionale sulla Shoah, promosso dalla prof.ssa ebrea Miriam Jaskierowicz Arman, scrittrice, pittrice e regista ed Ambasciatrice di Pace, figlia di ebrei sopravvissuti allo sterminio.

Con la Legge 211/2000 il Parlamento Italiano ha affidato in particolar modo alla Scuola il compito di tramandare il ricordo della Shoah alle giovani generazioni.
Vista la guerra in atto, la Professoressa ha intitolato il Concorso alla Shoah e alla Pace.
Quest’anno la poesia di due nostri alunni della Scuola secondaria di primo grado della classe I B è stata pubblicata nell’Antologia della Professoressa, che ha raccolto le poesie di alunni di tutta Italia, ricevendo una menzione d’onore.
Possa la poesia dei nostri alunni essere un auspicio di Pace per i Popoli ebreo e palestinese!

Quello che vedo

Vado sul tetto per vedere il cielo
e scrivo su un quaderno quello che vedo.

Vedo Ebrei senza capelli e senza nome,
con gli occhi pieni di paura,
cibo scarso e disgustoso,
bombe che esplodono,
sirene che suonano.
Questo è l’inferno?

Una porta si apre,
soldati che danno loro da mangiare
e li portano via.
Possono ricominciare a vivere,
come una volta!

G.C.A. e E.F.F.